Matteo Salvini al Congresso della Confcommercio nel 2018

Un'analisi delle informazioni discutibili trasmesse in modo implicito

Discorso di Matteo Salvini al Congresso della Confcommercio il 21 novembre 2018

Puoi vedere il video dell’intervento qui.

  1. Grazie. Perdonatemi ma, ho aula, e quindi non vorrei che accusassero Confcommercio di attentare ai destini del
  2. Paese[vag], quindi…però una toccata e fuga ci tenevo a farla sia perché siamo culturalmente – non dico politicamente, dico di più –
  3. culturalmente, economicamente e socialmente vicini, almeno io così vi ritengo, e perché poi ci tenevo a ringraziare per tutto il lavoro
  4. fatto, per – non le proteste, perché a protestare son buoni tutti – ma per le proposte per cui si è distinta Confcommercio
  5. dagli altri[ppp]. Carlo Sangalli, avercene di Carlo San Galli, quindi…dico solo questo. Ci sono, ci sono per ascoltare; siamo al
  6. governo da cinque mesi, mi sento invecchiato di cinquant’anni. Mi dicono: “Sei dimagrito”. E ci credo: vieni, vieni al Viminale e poi
  7. voglio vedere se ingrassi. Però, son contento dei risultati raggiunti in questi cinque mesi[ppp]. Siccome son testardo, però,
  8. voglio…non mi accontento, non mi accontento dei numeri, non mi accontento dei sondaggi; anzi, è l’ultima cosa che guardo. La
  9. mattina, se firmo un impegno, lo voglio portare fino in fondo. Son fatto così per natura e sono abituato a riconoscere gli amici
  10. nei momenti di difficoltà e non quando tutto va bene[impl]. “Legalità mi piace”: penso di aver dimostrato che volere è
  11. potere[impl]. Quando sono arrivato nel posto che ho l’onore di occupare, grazie agli italiani e grazie al buon Dio, di tante cose mi
  12. dicevano[vag]: “Eh, ma non si può Ministro, si è sempre fatto così. C’è il regolamento, c’è il comma, c’è l’articolo, c’è il trattato, c’è
  13. l’accordo”. Volere è potere. Mi è costato qualche decina di denunce, eh? Lo devo dire…però, se uno ritiene di essere nel
  14. giusto[impl+top], ha le spalle larghe e tira dritto. Legalità vuol dire sicurezza per chi alza la saracinesca la mattina[impl], e
  15. quindi mettere nel decreto sicurezza – che verrà approvato entro il 3 dicembre – il fatto che i richiedenti asilo che
  16. rubano, spacciano, scippano, molestano, li prendi e li rimandi a casa col primo aereo, penso
  17. che possa far piacere a 60 milioni di italiani[ppp]. Perché, aprire le porte a chi scappa dalla guerra è un dovere, ma
  18. spalancare le porte a chi la guerra ce la porta a Roma, a Napoli, a Milano o a Palermo[impl+ppp] mi fa imbestialire, da
  19. cittadino italiano e da papà. Abbiam messo decine di milioni di euro per impianti di videosorveglianza funzionanti, funzionanti. Son
  20. stato a Napoli al comitato per la sicurezza. A me non interessa avere 800 telecamere sulla carta, perché se la metà di queste
  21. telecamere non telecamerano niente[top], capite bene che non mi interessa un fico secco. Abbiam messo alcuni provvedimenti
  22. economici. La cedolare secca sugli affitti che funziona nel privato l’abbiamo messa anche per i negozi sfitti. L’obiettivo è anche
  23. andare a incidere sull’IMU. Io son stato all’assemblea di CNA la settimana scorsa. Secondo me è dovere di un ministro, di un politico
  24. di governo ascoltare perché nessuno nasce imparato e con la scienza infusa. E quindi, quando mi hanno detto che la detraibilità
  25. dell’IMU sui capannoni per chi fa impresa è ferma al 20%, io ho detto: “Bisogna almeno raddoppiarla, se non triplicarla”, perché
  26. questi sono soldi che dovrebbero rimanere in tasca degli artigiani, dei commercianti e degli imprenditori[impl] e sto
  27. facendo il diavolo a quattro perché in manovra si trovino i soldi. Sempre che non arrivino altre otto letterine da Bruxelles[ppp],
  28. perché ormai io ho la casella postale quasi piena. Ci son dei grafomani che passano il tempo a far letterine[vag]. Non
  29. facevano letterine quando c’erano manovre economiche che danneggiavano il Paese[ppp]. Però, fa niente. E quindi la
  30. cedolare secca sugli immobili sfitti. La prima cosa che ho fatto quest’estate, la prima circolare che ho avuto l’onore di firmare è
  31. finanziandola con due milioni e mezzo, perché le circolari ministeriali senza soldi finiscono sulle scrivanie. Le circolari ministeriali
  32. accompagnate da soldi probabilmente hanno un effetto diverso. “Spiagge sicure” l’abbiamo chiamata perché io non capisco la
  33. caccia allo scontrino da un euro per il commerciante italiano[ppp] quando c’è la qualunque che vende la
  34. qualunque in ogni strada in giro per l’Italia[ppp+vag], e a questi non puoi fare e dire niente; e io vi dico che con un
  35. investimento da imprenditore, ragiono, di due milioni e mezzo, che sono serviti per impianti di sorveglianza, per pagar gli
  36. straordinari della polizia locale, abbiamo sequestrato merce abusiva e contraffatta per il triplo dell’importo. È un piccolo segnale,
  37. certo, ma almeno c’è il commerciante che paga le tasse in zona turistica che ha visto che quantomeno non è trattato da
  38. fesso[impl], e l’ente pubblico va anche a incidere su quello che è evidentemente abusivo. A settembre ho firmato Scuole Sicure, e
  39. qua da papà. Altri due milioni e mezzo in polizia locale, videosorveglianza, campagne educative e cani anti-droga, perché io voglio
  40. beccare uno per uno tutti quei maledetti di spacciatori che vanno a vendere morte ai nostri ragazzi fuori dalle
  41. scuole[ppp]. E anche qua c’è stato qualche fenomeno di amministratore locale[vag] che ha detto: “No, da
  42. me no, perché non mi piace la repressione”. Pensate la taratura mentale di qualcuno che è talmente ideologizzato da
  43. temere i cananti-droga fuordalla scuola di tuo figlio[ppp+impl]. Se poi tuo figlio, Dio non voglia, ti torna a casa
  44. impasticcato, ne riparliamo di quanto non serva la repressione. Adesso ci stiamo occupando anche della stagione invernale. In
  45. manovra, “legalità mi piace” ci sono ottomila uomini e donne delle forze dell’ordine come assunzioni straordinarie.
  46. È un piano di assunzioni per polizia, carabinieri, vigili del fuoco, che non c’è mai stato negli anni precedenti. In manovra c’è il
  47. potenziamento dell’agenzia dei beni confiscati alla mafia, che erano settanta o ottanta persone con una sede unica, che dovevano
  48. gestire 15.000 immobili, negozi, ville e automobili in giro per l’Italia: ditemi voi come fanno, se non son dei supereroi. Adesso
  49. apriamo quattro sotto-sedi e assumiamo altre duecento persone. Perché io…se uno ha un negozio, un’impresa, guarda al fatturato a
  50. fine mese, il ministro ha un altro
  51. tipo di fatturato, visto che è un dipendente pubblico, io lo intendo così il mio mestiere. Quindi, ogni sequestro, ogni confisca,
  52. secondo me, è un successo, perché la mafia, la camorra e la ‘ndrangheta non le combatti chiacchierando e andando in
  53. televisione[impl], le combatti portandogli via anche le mutande e abbattendogli le ville che si son fatti spacciando
  54. droga[ppp]. E a Roma abbiam cominciato e io non mi fermo fino a che non avremo abbattuto l’ultima villa di tutti questi
  55. stramaledetti[ppp]. Sul tema immigrazione non vi intrattengo, tanto sono abbastanza noto in giro per il mondo – e devo dire che
  56. però è un modello, quello del rigore italiano[ppp]. Prima eravamo un modello in negativo, adesso devo dire che quest’anno
  57. siamo scesi da 114 mila arrivi a 22 mila arrivi, e anche i denari pubblici che comportavano una spesa cada uno di 35 euro al giorno
  58. sono stati educatamente rimodulati. Il Centro di Mineo, che è il più grande centro immigrati d’Europa, che prima ci costava – vi
  59. costava, costava a voi e a chi ci guarda in streaming, costava a me a Carlo, a Rudi e a tutti quanti – 35 euro al giorno, adesso,
  60. rendendo servizi che sono ovviamente umanamente da rendere, da 35 euro è sceso a 19 euro al giorno; e gli italiani risparmieranno
  61. un miliardo e mezzo di euro che si possono reinvestire in lavoro e occupazione. Non la faccio lunga. Siamo al governo in due, è
  62. chiaro che ci sono sensibilità diverse. Per me l’emergenza di questo Paese è il lavoro, e il lavoro lo crea chi fa impresa; e l’unico modo
  63. per far ripartire il lavoro è abbassare le tasse per chi fa impresa. Su questo siamo partiti con un pezzo, con un pezzo di tassa unica, di
  64. minitassa, di flat tax, chiamatela come volete, al 15%, senza burocrazia, per chi fattura fino a 65 mila euro, che sale al 20% per chi
  65. fattura fino a 100 mila euro. Riguarda circa un milione e mezzo di italiani. In cinque mesi…visto che voglio governare per cinque
  66. anni nonostante gli uccelli del malaugurio[ppp], è chiaro che è il primo passo di una serie di passi. Costo energia.
  67. Son contento per esempio che siano partiti proprio in queste settimane i cantieri per la Tap[ppp], perché è chiaro che più
  68. offerta hai, più energia hai, più concorrenza hai, meno pagano l’energia le famiglie e le imprese italiane perché siamo assolutamente
  69. fuori mercato. E questo vale anche per le infrastrutture perché per me l’Italia ha assoluto e totale bisogno di muoversi di più, non di
  70. muoversi di meno, di muoversi meglio e più in fretta. E allora, ci stiam lavorando. Ce la facciamo, ci arriviamo. Io sono ottimista per
  71. natura e quindi ringrazio il buon Dio perché questo è il 174° giorno che mi concede la gioia di svolgere un lavoro che mai nella vita
  72. avrei immaginato di svolgere quando non ci conoscevamo. Io portavo le brache corte ed ero in Consiglio Comunale a Milano. Però, è
  73. così. Se riusciremo a cambiare anche alcune normative europee[top+ppp] abbiam fatto bingo perché sono state studiate e tarate negli anni passati
  74. sul modello nordeuropeo e a danno dell’agricoltura, della pesca, del piccolo commercio, dell’artigianato e di quello che è italiano, perché noi siamo un unicum,
  75. perché il 90% delle nostre aziende ha meno di dieci dipendenti.
  76. Perché la nostra forza[ppp+top] è il piccolo, è la genialità e non è la quantità, e purtroppo…Io non ce l’ho con l’Europa, io voglio stare in Europa
  77. ma voglio starci da pari a pari, e chiedo all’Europa di portare rispetto al popolo italiano, visto che siamo un contribuente che ogni anno ci lascia
  78. cinque miliardi in più rispetto a quelli che tornano indietro. Quindi, pago l’associazione al club, almeno fammi giocare ad armi pari con gli altri,
  79. non puoi farmi correre i cento metri con gli scarponi da sci[impl]. Perché, se mi fai correre i cento metri con gli scarponi da sci, posso
  80. anche avere un imprenditore geniale, però è dura. Se mi paragoni le spiagge italiane alle spiagge finlandesi è complicata. I mercati italiani e i
  81. mercati lussemburghesi sono realtà evidentemente diverse. E quindi, non andiamo allo scontro ma andiamo al confronto, all’incontro, perché a me
  82. interessa che i negozi aprano, non chiudano, perché sicurezza sono anche le luci, perché sicurezza è il negozio. Poi c’è negozio e negozio e su quello
  83. stiamo lavorando, perché quelli che cambiamo ragione sociale ogni due o tre mesi e compaiono e scompaiono e riappaiono senza
  84. rispettare orari di apertura e chiusura, e la 626, e l’antincendio e il bagno per disabili e i vigili del fuoco[ppp+vag]. Parità di
  85. condizioni. E poi, massacri chi fa il furbo, eh? Il mio obiettivo è arrivare a una tassazione bassa, equa, ridotta e semplificata e poi se mi freghi anche
  86. in condizioni di operatività così normali, ti stango, ti metto in galera e butto via la chiave. Però oggi è molto complicato perché oggi siamo uno dei
  87. pochi Paesi al mondo, e su questo ci sto e ci stiamo lavorando, dove se sei “accusato” sei tu che devi dimostrare di essere innocente e non il buon
  88. Dio. È lo Stato o l’Ente pubblico che deve dimostrare eventualmente che tu sei colpevole, non posso perdere tempo e denari e avvocati per
  89. dimostrare che ho fatto tutto correttamente. Nel decreto fiscale abbiam messo la chiusura di tutti gli errori formali che ci son stati in dichiarazione
  90. dei redditi. Sono miliardi di euro. Di gente che, per aver sbagliato il rigo 5 o il comma 7 entra in un girone infernale. Per carità, gli evasori totali, i
  91. fantasmi che non hanno mai fatto una dichiarazione dei redditi[vag], per me, come negli Stati Uniti, il loro posto è la galera, non è la sanzione
  92. amministrativa. Però, quello che ha sbagliato la riga o la pagina va aiutato; ed è un’impostazione culturale diversa perché purtroppo in Italia c’è
  93. ancora qualcuno che pensa che chi fa libera impresa, chi ha il negozio, chi ha la partita IVA sia un colpevole a prescindere, un
  94. truffatore a prescindere, un evasore a prescindere[vag], mentre il lavoro lo crea il privato. Ci diciamo, ci sveliamo questo segreto. Non può
  95. essere lo Stato, per decreto a creare lavoro. Lo Stato ha l’onore e l’onere di non rompere le scatole ai privati perché creino più lavoro. Facendogli
  96. pagare un po’ meno tasse e magari facendogli compilare un po’ meno moduli. Hanno fatto un codice degli appalti che invece di semplificare la vita
  97. ha complicato la vita al mondo, che stiamo strappando e riscrivendo pagina per pagina con chi ci deve lavorare. Perché eravamo arrivati
  98. all’estrazione a sorte per partecipare ad alcuni appalti pubblici e l’estrazione a sorte è bella quando giochi coi bimbi, al Monopoli, non quando…che
  99. c’è? E’ arrivata la lettera da Bruxelles, e beh, tanto…io aspettavo anche quella di Babbo Natale. Ne riparleremo, ripeto. Se qualcuno mi convince che
  100. la Legge Fornero è una legge giusta, che non va toccata, non riuscirà mai a convincermi del fatto che la legge Fornero sia una legge giusta e che non
  101. va toccata. Perché, penso che il lavoro per i giovani si crei anche se lasci che i 65enni tornino a casa a godersi i nipoti dopo una vita di
  102. lavoro e di fatica[impl]. E quindi risponderemo educatamente, come sempre abbiam fatto, ma vado avanti, perché io penso che l’Italia abbia,
  103. abbia assoluto bisogno – eh, quando parlavo delle normative europee parlavo ben di quello, parlavo delle nostre spiagge e dei nostri mercati
  104. parlavo ben di quello. C’è il ministro Centinaio che sta lavorando giorno e notte. Ripeto, non abbiam bacchette magiche, non abbiamo soluzioni
  105. immaginifiche, non mi ritengo più intelligente di altri, mi ritengo appassionatamente, concretamente e onestamente al lavoro, e quindi ritenetemi
  106. al vostro fianco. Carlo sa che se c’è qualche suggerimento, come quello che m’hanno dato gli artigiani settimana scorsa, io farò il possibile e
  107. l’impossibile perché si passi dalle parole ai fatti. Vi auguro un buon lavoro e vi ringrazio per l’attenzione.           [11.397]

Articoli correlati

La politica non va in vacanza… ma OPPP! sì!

L’implicito della settimana: Santanchè elettorale contro la Sinistra

Ogni contenuto discutibile è evidenziato con un colore diverso che corrisponde al tipo di implicito linguistico usato dal parlante in quell’occasione. Il tipo di implicito è indicato nell’etichetta che compare al passaggio, e che ne esplicita anche la funzione comunicativa.

Ogni contenuto implicito serve a realizzare un certo obbiettivo nella comunicazione: cioè, è dotato di una Funzione comunicativa. Ad esempio: Autoelogio, Elogio di altri, Attacco, Difesa e Opinione personale. 

La Presupposizione è un contenuto presentato come se i destinatari ne fossero già al corrente: in questo modo non sono indotti a metterlo in discussione.

L’Implicatura è un contenuto che non è detto esplicitamente, ma è lasciato intuire. Poiché lo implica lui, il destinatario si accorge di meno che gli è stato trasmesso dall’emittente. 

Un’Espressione vaga è compatibile con molti diversi contenuti concreti, per cui è difficile accorgersi se essa sia falsa o esagerata.

Un Topic, per i linguisti, è un’informazione presentata come se se ne stesse già parlando, quindi come se fosse già abbastanza accettata nel discorso.