L’implicito della settimana: un tweet di Luigi di Maio

Questa settimana vogliamo proporre un tweet di Luigi Di Maio del 2 novembre 2021 sugli sforzi dell’opposizione per ostacolare l’operato del Governo. Il messaggio apre con una presupposizione da descrizione definita (I giochini politici di alcuni partiti), che presenta come noto all’interlocutore che alcuni partiti stiano mettendo in atto “giochini politici”. Tanto l’espressione “alcuni partiti” quanto “giochini politici” sono espressioni vaghe, poiché non presentano come referenti definiti né i partiti ai quali il politico si riferisce, né il tipo di “giochini” di cui sarebbero responsabili. La parte del messaggio che contiene queste espressioni veicola altresì l’implicatura che i suddetti “giochini”, oltre ad essere giochi di basso livello e verosimilmente illeciti (implicatura convenzionale legata all’uso del diminutivo), stiano altresì bloccando il Paese. Infine, tramite la subordinata temporale introdotta da mentre, è presupposto che il Governo stia lavorando senza sosta per la piena ripresa economica. In forma pienamente esplicita, le stesse cose verrebbero più facilmente messe in discussione dai lettori del tweet, e risulterebbero meno facilmente credibili: “Questi partiti (Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, ecc.) stanno bloccando il Paese con dei giochini sleali che non sono legittima opposizione”.

Condividi l'articolo:

Articoli correlati

L’implicito della settimana: Delrio contro la riforma del Reddito di Cittadinanza

L’implicito della settimana: Froben contro l’inverno

Ogni contenuto discutibile è evidenziato con un colore diverso che corrisponde al tipo di implicito linguistico usato dal parlante in quell’occasione. Il tipo di implicito è indicato nell’etichetta che compare al passaggio, e che ne esplicita anche la funzione comunicativa.

Ogni contenuto implicito serve a realizzare un certo obbiettivo nella comunicazione: cioè, è dotato di una Funzione comunicativa. Ad esempio: Autoelogio, Elogio di altri, Attacco, Difesa e Opinione personale. 

La Presupposizione è un contenuto presentato come se i destinatari ne fossero già al corrente: in questo modo non sono indotti a metterlo in discussione.

L’Implicatura è un contenuto che non è detto esplicitamente, ma è lasciato intuire. Poiché lo implica lui, il destinatario si accorge di meno che gli è stato trasmesso dall’emittente. 

Un’Espressione vaga è compatibile con molti diversi contenuti concreti, per cui è difficile accorgersi se essa sia falsa o esagerata.

Un Topic, per i linguisti, è un’informazione presentata come se se ne stesse già parlando, quindi come se fosse già abbastanza accettata nel discorso.